Lo scompenso cardiaco cronico (SCC) è una patologia caratterizzata dall’incapacità del muscolo cardiaco di apportare all’organismo una quantità di sangue adeguata ai bisogni metabolici e circolatori. I principali fattori di rischio per l’insorgenza dello SCC sono: ipertensione arteriosa, diabete, ipercolesterolemia, obesità, fumo, malattie renali croniche. È noto che alcune esposizioni lavorative, quali temperature estremamente elevate o troppo basse, prolungata esposizione a rumore, vibrazioni, pesticidi, ecc, possono contribuire all’eziologia di questa patologia. Lo scopo del nostro studio è stato quello di valutare se l’esposizione professionale può influire sulla gravità dello SCC. Abbiamo condotto un’analisi retrospettiva sui primi 76 soggetti fumatori di età superiore ai 65 anni, che si sono presentati al Centro dello Scompenso che sono risultati affetti da SCC. I pazienti sono stati divisi in quattro gruppi in base alle mansioni lavorative svolte: impiegati, agricoltori, metalmeccanici e soggetti con esposizioni professionali diverse (parrucchiera, fuochista, muratore, ecc.). I nostri risultati hanno evidenziato che gli agricoltori hanno una frazione di eiezione del ventricolo sinistro minore rispetto agli impiegati (p=0.0045) pur non essendoci differenza di classe NYHA e/o di presenza/ assenza dei fattori di rischio dello SCC. Questi dati suggeriscono pertanto che la mansione di agricoltore si associa ad una maggiore gravità dello SCC.

Occupational exposure and chronic heart failure severity

BELTRAME, Daniela;LO CASCIO, Natalina;MIOTTO, Deborah;MAPP, Cristina;DE ROSA, Edoardo;BOSCHETTO, Piera
2007

Abstract

Lo scompenso cardiaco cronico (SCC) è una patologia caratterizzata dall’incapacità del muscolo cardiaco di apportare all’organismo una quantità di sangue adeguata ai bisogni metabolici e circolatori. I principali fattori di rischio per l’insorgenza dello SCC sono: ipertensione arteriosa, diabete, ipercolesterolemia, obesità, fumo, malattie renali croniche. È noto che alcune esposizioni lavorative, quali temperature estremamente elevate o troppo basse, prolungata esposizione a rumore, vibrazioni, pesticidi, ecc, possono contribuire all’eziologia di questa patologia. Lo scopo del nostro studio è stato quello di valutare se l’esposizione professionale può influire sulla gravità dello SCC. Abbiamo condotto un’analisi retrospettiva sui primi 76 soggetti fumatori di età superiore ai 65 anni, che si sono presentati al Centro dello Scompenso che sono risultati affetti da SCC. I pazienti sono stati divisi in quattro gruppi in base alle mansioni lavorative svolte: impiegati, agricoltori, metalmeccanici e soggetti con esposizioni professionali diverse (parrucchiera, fuochista, muratore, ecc.). I nostri risultati hanno evidenziato che gli agricoltori hanno una frazione di eiezione del ventricolo sinistro minore rispetto agli impiegati (p=0.0045) pur non essendoci differenza di classe NYHA e/o di presenza/ assenza dei fattori di rischio dello SCC. Questi dati suggeriscono pertanto che la mansione di agricoltore si associa ad una maggiore gravità dello SCC.
esposizione professionale; scompenso cardiaco cronico
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11392/532564
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus 0
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact