Da una serie di livelli di colluvio rinvenuti nel sito MF1, soprastanti le strutture dell’età del Rame sopra menzionate, proviene un’abbondante industria litica realizzata prevalentemente su cristallo di rocca, cui si associa un piccolo numero di elementi in selce. Questa era più abbondante in superficie e all’interno del livello superfi ciale (US 1). Sin dalle prime indagini che portarono all’individuazione del sito, grazie a preliminari studi tipologici, tali materiali furono riferiti alla fase antica del Mesolitico (Sauveterriano). Nel presente lavoro si è voluto sottoporre questo materiale a uno studio tecno-economico e tipologico esaustivo. A tal fine l’insieme litico è stato preventivamente suddiviso in due gruppi: al primo (A) appartengono i manufatti provenienti dalla superficie e dall’US 1; al secondo (B) quelli riferibili ai livelli più bassi che coprivano direttamente le strutture datate all’età del Rame. In questo momento, il sito MF1 rappresenta la più antica testimonianza di popolamento della Valle d’Aosta. Inoltre, ha offerto l’opportunità di analizzare in modo integrale, un insieme litico mesolitico realizzato su quarzo che potrà offrire un termine di confronto per altri insediamenti coevi dell’area alpina occidentale.

Considerazioni sull’industria litica del sito MF1/Considerations on the lithic industry of site MF1

Federica Fontana
Primo
;
Luca V. M. Raiteri
Ultimo
2017

Abstract

Da una serie di livelli di colluvio rinvenuti nel sito MF1, soprastanti le strutture dell’età del Rame sopra menzionate, proviene un’abbondante industria litica realizzata prevalentemente su cristallo di rocca, cui si associa un piccolo numero di elementi in selce. Questa era più abbondante in superficie e all’interno del livello superfi ciale (US 1). Sin dalle prime indagini che portarono all’individuazione del sito, grazie a preliminari studi tipologici, tali materiali furono riferiti alla fase antica del Mesolitico (Sauveterriano). Nel presente lavoro si è voluto sottoporre questo materiale a uno studio tecno-economico e tipologico esaustivo. A tal fine l’insieme litico è stato preventivamente suddiviso in due gruppi: al primo (A) appartengono i manufatti provenienti dalla superficie e dall’US 1; al secondo (B) quelli riferibili ai livelli più bassi che coprivano direttamente le strutture datate all’età del Rame. In questo momento, il sito MF1 rappresenta la più antica testimonianza di popolamento della Valle d’Aosta. Inoltre, ha offerto l’opportunità di analizzare in modo integrale, un insieme litico mesolitico realizzato su quarzo che potrà offrire un termine di confronto per altri insediamenti coevi dell’area alpina occidentale.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11392/2383715
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact