Il saggio analizza due disegni borrominiani della chiesa di Sant’Agostino a Roma, discutendone le caratteristiche in relazione allo stato attuale e a quanto documentato da una precedente pianta cinquecentesca dell’edificio. L’analisi evidenzia il pieno coinvolgimento della chiesa nei progetti seicenteschi per l’intero complesso agostiniano e per la piazza antistante. Precisa inoltre il carattere degli interventi proposti da Borromini per l’interno della chiesa, volti a modificare la partitura architettonica delle pareti della navata centrale.

Una pianta borrominiana per S. Agostino a Roma

SAMPERI, Renata
1993

Abstract

Il saggio analizza due disegni borrominiani della chiesa di Sant’Agostino a Roma, discutendone le caratteristiche in relazione allo stato attuale e a quanto documentato da una precedente pianta cinquecentesca dell’edificio. L’analisi evidenzia il pieno coinvolgimento della chiesa nei progetti seicenteschi per l’intero complesso agostiniano e per la piazza antistante. Precisa inoltre il carattere degli interventi proposti da Borromini per l’interno della chiesa, volti a modificare la partitura architettonica delle pareti della navata centrale.
Samperi, Renata
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11392/2380985
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact