The third issue of MD Journal aims to investigate expressive, technical and innovative opportunities offered to design by the application of algorithms (evolutionary algorithms, EA) during the various phases of the product development process. This approach, called algorithmic design, generative design, computational design or parametric design, is a promising field of intersection between design, technology and mathematics. Through a parametric approach and digital manufacturing technology, it’s possible to plan and produce objects which are “grown” with logic and processes guided by code, used as a tool to manage the flows of information, parameters and relationships. The evolution of software and the exponential increase of computing power available to designers can produce morphologies, structures and patterns which evoke the complexity of biological forms. Layered, honeycombed, porous and intersecting structures, often generated through the explicit transfer of algorithms drawn from scientific studies in the field of biology, are realised according to growth processes which, analogous to their natural counterparts, are made for addition or removal, engaging a type of logic that is completely different from conventional planning and production tools. They’re part of a new generation of tools, as Bernard Cache stated, through which objects are no longer thought up and designed, but rather “calculated” through processes which are also the subject of design.

Il numero 3 di MD Journal si propone di indagare le opportunità espressive, tecniche e di innovazione offerte al design dall'applicazione di algoritmi (evolutionary algorithm, EA) alle diverse fasi del processo di elaborazione del prodotto: questo approccio, definito algorithmic design, generative design, computational design, parametric design, rappresenta un promettente campo d'intersezione tra design, tecnologie e matematica. Attraverso l'approccio parametrico e le tecnologie di digital manufacturing diviene possibile, infatti, progettare e produrre oggetti che vengono “cresciuti” con logiche e processi guidati dal codice, utilizzato come strumento di gestione di flussi informativi, parametri, relazioni. L'evoluzione dei software e l'aumento esponenziale delle potenze di calcolo a disposizione dei progettisti, consentono di ottenere morfologie, strutture e pattern che rievocano la complessità delle forme biologiche. Strutture stratificate, alveolari, porose, intersecate, spesso generate trasferendo in modo esplicito algoritmi tratti da studi scientifici nel campo della biologia, sono realizzate secondo processi di crescita che, analogamente a quelle naturali, funzionano per addizione e deposizione, con logiche completamente differenti rispetto agli strumenti progettuali e produttivi convenzionali. Si tratta di una nuova generazione di strumenti, come afferma Bernard Cache, con cui gli oggetti non vengono pensati e poi disegnati, ma “calcolati” mediante processi che sono anche essi oggetto del progetto.

Design parametrico

Scodeller, Dario
Writing – Review & Editing
;
Dal Buono, Veronica
Writing – Review & Editing
;
Acocella, Alfonso
Project Administration
2017

Abstract

Il numero 3 di MD Journal si propone di indagare le opportunità espressive, tecniche e di innovazione offerte al design dall'applicazione di algoritmi (evolutionary algorithm, EA) alle diverse fasi del processo di elaborazione del prodotto: questo approccio, definito algorithmic design, generative design, computational design, parametric design, rappresenta un promettente campo d'intersezione tra design, tecnologie e matematica. Attraverso l'approccio parametrico e le tecnologie di digital manufacturing diviene possibile, infatti, progettare e produrre oggetti che vengono “cresciuti” con logiche e processi guidati dal codice, utilizzato come strumento di gestione di flussi informativi, parametri, relazioni. L'evoluzione dei software e l'aumento esponenziale delle potenze di calcolo a disposizione dei progettisti, consentono di ottenere morfologie, strutture e pattern che rievocano la complessità delle forme biologiche. Strutture stratificate, alveolari, porose, intersecate, spesso generate trasferendo in modo esplicito algoritmi tratti da studi scientifici nel campo della biologia, sono realizzate secondo processi di crescita che, analogamente a quelle naturali, funzionano per addizione e deposizione, con logiche completamente differenti rispetto agli strumenti progettuali e produttivi convenzionali. Si tratta di una nuova generazione di strumenti, come afferma Bernard Cache, con cui gli oggetti non vengono pensati e poi disegnati, ma “calcolati” mediante processi che sono anche essi oggetto del progetto.
978-88-940517-7-3
The third issue of MD Journal aims to investigate expressive, technical and innovative opportunities offered to design by the application of algorithms (evolutionary algorithms, EA) during the various phases of the product development process. This approach, called algorithmic design, generative design, computational design or parametric design, is a promising field of intersection between design, technology and mathematics. Through a parametric approach and digital manufacturing technology, it’s possible to plan and produce objects which are “grown” with logic and processes guided by code, used as a tool to manage the flows of information, parameters and relationships. The evolution of software and the exponential increase of computing power available to designers can produce morphologies, structures and patterns which evoke the complexity of biological forms. Layered, honeycombed, porous and intersecting structures, often generated through the explicit transfer of algorithms drawn from scientific studies in the field of biology, are realised according to growth processes which, analogous to their natural counterparts, are made for addition or removal, engaging a type of logic that is completely different from conventional planning and production tools. They’re part of a new generation of tools, as Bernard Cache stated, through which objects are no longer thought up and designed, but rather “calculated” through processes which are also the subject of design.
design parametrico, digital fabrication, parametric design, design generativo, generative design, algorithm, biomimetics, additive manufacturing, computational design
design parametrico, digital fabrication, parametric design, design generativo, generative design, algorithm, biomimetics, additive manufacturing, computational design
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11392/2375606
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact