The theme of the first issue of the MD Journal is the analysis of sensitive integuments in the fields of design. In biology, the word integument indicates the organ system that protects a body and helps regulate its temperature. The term is used to suggest an analogy with the research that, within the architecture and design world, studies the potential of surfaces as means of relationship. Theoretical and empirical research conducted on one of the main roles played by integuments, packaging, has clearly demonstrated their dual nature (protective and meaningful), as artefacts conceived to present products to consumers and convey their “message”. However, other aspects of integuments have been neglected by scientific literature. In fact, in addition to their sensory impression and informative role, integuments also have a symbolic-interactive nature that does not necessarily fit in the packaging category. In recent years, covering-integuments have been considered autonomously and integuments (of bodies, objects, buildings) have been analysed not only as materials, but based on the relations they are able to establish between interior and exterior through surfaces-membranes that receive, produce and react to stimula.

Il primo numero di MD Journal si propone di indagare l’involucro sensibile come tema di progetto. Assumendo dalla biologia il termine tegumento (integument), che indica l’apparato di rivestimento e termoregolazione degli esseri viventi, si vuole proporre un’analogia con le ricerche che, nell’ambito del design e dell’architettura, sono volte a studiare le potenzialità della superficie come mezzo di relazione. Le ricerche teoriche e le esperienze progettuali condotte su una delle principali accezioni del concetto di involucro, l’imballaggio, ne hanno ampiamente dimostrato la doppia natura (protettiva e significante), di artefatto concepito per veicolare nello spazio del consumo i prodotti e i loro “discorsi”. Rimangono invece poco esplorate dalla letteratura scientifica altre connotazioni dell’involucro che, oltre ad un aspetto sensoriale e a un carattere informativo, possiede una natura simbolico-interattiva non necessariamente riconducibile alla categoria del packaging. Negli ultimi anni le discipline del progetto hanno spesso attribuito al rivestimento-tegumento un valore autonomo e indagato l’involucro (dei corpi, degli oggetti, degli edifici) non solo dal punto di vista materiale, ma anche considerando le relazioni che esso stabilisce tra interno ed esterno attraverso superfici–membrane che ricevono, producono e rispondono a stimoli. La presente call propone ai ricercatori che operano nell’ambito del design e dell’architettura una riflessione indirizzata alla raccolta di contributi, ricerche, sperimentazioni progettuali, saggi critici, sugli aspetti meno indagati dell’involucro nelle sue diverse declinazioni.

Involucri sensibili

Dal Buono, Veronica
Writing – Review & Editing
;
Scodeller, Dario
Writing – Review & Editing
;
Acocella, Alfonso
Project Administration
2016

Abstract

Il primo numero di MD Journal si propone di indagare l’involucro sensibile come tema di progetto. Assumendo dalla biologia il termine tegumento (integument), che indica l’apparato di rivestimento e termoregolazione degli esseri viventi, si vuole proporre un’analogia con le ricerche che, nell’ambito del design e dell’architettura, sono volte a studiare le potenzialità della superficie come mezzo di relazione. Le ricerche teoriche e le esperienze progettuali condotte su una delle principali accezioni del concetto di involucro, l’imballaggio, ne hanno ampiamente dimostrato la doppia natura (protettiva e significante), di artefatto concepito per veicolare nello spazio del consumo i prodotti e i loro “discorsi”. Rimangono invece poco esplorate dalla letteratura scientifica altre connotazioni dell’involucro che, oltre ad un aspetto sensoriale e a un carattere informativo, possiede una natura simbolico-interattiva non necessariamente riconducibile alla categoria del packaging. Negli ultimi anni le discipline del progetto hanno spesso attribuito al rivestimento-tegumento un valore autonomo e indagato l’involucro (dei corpi, degli oggetti, degli edifici) non solo dal punto di vista materiale, ma anche considerando le relazioni che esso stabilisce tra interno ed esterno attraverso superfici–membrane che ricevono, producono e rispondono a stimoli. La presente call propone ai ricercatori che operano nell’ambito del design e dell’architettura una riflessione indirizzata alla raccolta di contributi, ricerche, sperimentazioni progettuali, saggi critici, sugli aspetti meno indagati dell’involucro nelle sue diverse declinazioni.
9788894051735
The theme of the first issue of the MD Journal is the analysis of sensitive integuments in the fields of design. In biology, the word integument indicates the organ system that protects a body and helps regulate its temperature. The term is used to suggest an analogy with the research that, within the architecture and design world, studies the potential of surfaces as means of relationship. Theoretical and empirical research conducted on one of the main roles played by integuments, packaging, has clearly demonstrated their dual nature (protective and meaningful), as artefacts conceived to present products to consumers and convey their “message”. However, other aspects of integuments have been neglected by scientific literature. In fact, in addition to their sensory impression and informative role, integuments also have a symbolic-interactive nature that does not necessarily fit in the packaging category. In recent years, covering-integuments have been considered autonomously and integuments (of bodies, objects, buildings) have been analysed not only as materials, but based on the relations they are able to establish between interior and exterior through surfaces-membranes that receive, produce and react to stimula.
superfici, surfaces, integumentary design, materiali, material design, design, product design, architecture, materialità, immaterialità
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11392/2364183
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact