Lesioni su resti umani scheletrizzati: contributo all’identificazione personale o all’interpretazione delle cause di morte?