Relativamente poco noto al pubblico italiano, Hermann von Helmholtz (1821-1894) è una figura di primo piano della scienza ottocentesca, non solo per l’importanza specifica dei risultati da lui ottenuti in fisica, medicina, fisiologia e teoria musicale, ma anche e soprattutto perché la sua prodigiosa attività si situa in una fase storica decisiva per l’emergere del modo moderno di fare scienza, vale a dire nel momento in cui l’approccio conoscitivo alla realtà naturale passa dalla fiducia illuministica nella ragione alle inquietudini della filosofia romantica della natura. Con un linguaggio brillante e accessibile anche al vasto pubblico, Meulders rievoca qui in tutta la loro portata e complessità l’opera scientifica e l’itinerario intellettuale di Helmholtz, disegnando il profilo di un esponente di quella grande cultura europea (senza distinzioni di campi) a cui gli studiosi moderni devono volgere lo sguardo se vogliono recuperare un armonico rapporto tra i due «saperi» – scientifico e umanistico –, necessario per far fronte alle sfide della modernità.

Helmholtz / Dal Secolo dei Lumi alle Neuroscienze

PICCOLINO, Marco;
2005

Abstract

Relativamente poco noto al pubblico italiano, Hermann von Helmholtz (1821-1894) è una figura di primo piano della scienza ottocentesca, non solo per l’importanza specifica dei risultati da lui ottenuti in fisica, medicina, fisiologia e teoria musicale, ma anche e soprattutto perché la sua prodigiosa attività si situa in una fase storica decisiva per l’emergere del modo moderno di fare scienza, vale a dire nel momento in cui l’approccio conoscitivo alla realtà naturale passa dalla fiducia illuministica nella ragione alle inquietudini della filosofia romantica della natura. Con un linguaggio brillante e accessibile anche al vasto pubblico, Meulders rievoca qui in tutta la loro portata e complessità l’opera scientifica e l’itinerario intellettuale di Helmholtz, disegnando il profilo di un esponente di quella grande cultura europea (senza distinzioni di campi) a cui gli studiosi moderni devono volgere lo sguardo se vogliono recuperare un armonico rapporto tra i due «saperi» – scientifico e umanistico –, necessario per far fronte alle sfide della modernità.
9788833915791
Hermann von Helmholtz; Neuroscienze; Fisica; Fisiologia; Storia della Scienza
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11392/1189070
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact