Per buona parte della storia dell'umanità, l'idea di un diritto alla vita spettante ad ogni essere umano è apparsa auto-evidente. Eppure, ora, le biotecnologie ci obbligano a riformulare i parametri relativi alla rete delle relazioni affettive e di parentela, alla coscienza della propria identità personale, all'ambito delle scelte personali in materia di vita umana. E' cresciuto così a dismisura l'ambito delle scelte di vita da rendere pleonastico il diritto alla vita e invece effettiva una pluralità di diritti soggettivi sulla vita.

Il diritto alla vita in questione. Brevi note di filosofia biogiuridica

MAESTRI, Enrico
2008

Abstract

Per buona parte della storia dell'umanità, l'idea di un diritto alla vita spettante ad ogni essere umano è apparsa auto-evidente. Eppure, ora, le biotecnologie ci obbligano a riformulare i parametri relativi alla rete delle relazioni affettive e di parentela, alla coscienza della propria identità personale, all'ambito delle scelte personali in materia di vita umana. E' cresciuto così a dismisura l'ambito delle scelte di vita da rendere pleonastico il diritto alla vita e invece effettiva una pluralità di diritti soggettivi sulla vita.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11392/536208
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact