La salute dell’uomo dipende, direttamente e indirettamente, dalle scelte alimentari e dalle dimensioni delle porzioni, ma anche dagli scarti e dagli sprechi a livello di cucina, di piatto, in famiglia, nella ristorazione collettiva in generale e di quella scolastica in particolare. La mancata attenzione a questi aspetti rende ragione del continuo incremento dell’incidenza e della prevalenza del sovrappeso, dell’obesità e delle patologie ad esse correlate, ma anche della pressione esercitata sull’ambiente. Un forte aumento della domanda alimentare, in considerazione della continua diminuzione della superficie agricola, non può che essere soddisfatta ricorrendo all’uso di sementi selezionate in laboratorio e quindi estremamente sensibili, che richiedono fertilizzanti chimici, diserbanti, irrigazione, ecc. che di per sé contribuiscono al degrado dell’ambiente. Un consumatore ben informato può effettuare scelte alimentari in grado di garantire e migliorare, se necessario, il proprio stato di salute e, allo stesso tempo, degradare il meno possibile l’ambiente, il che significa creare una situazione per quanto concerne acqua, suolo e aria, più congeniale alle esigenze dell’uomo e quindi migliorare, ancora di più, la salute.

Alimentazione-salute-ambiente. Dalla terra passando attraverso la stagionalità

CANDUCCI, Edgardo;
2007

Abstract

La salute dell’uomo dipende, direttamente e indirettamente, dalle scelte alimentari e dalle dimensioni delle porzioni, ma anche dagli scarti e dagli sprechi a livello di cucina, di piatto, in famiglia, nella ristorazione collettiva in generale e di quella scolastica in particolare. La mancata attenzione a questi aspetti rende ragione del continuo incremento dell’incidenza e della prevalenza del sovrappeso, dell’obesità e delle patologie ad esse correlate, ma anche della pressione esercitata sull’ambiente. Un forte aumento della domanda alimentare, in considerazione della continua diminuzione della superficie agricola, non può che essere soddisfatta ricorrendo all’uso di sementi selezionate in laboratorio e quindi estremamente sensibili, che richiedono fertilizzanti chimici, diserbanti, irrigazione, ecc. che di per sé contribuiscono al degrado dell’ambiente. Un consumatore ben informato può effettuare scelte alimentari in grado di garantire e migliorare, se necessario, il proprio stato di salute e, allo stesso tempo, degradare il meno possibile l’ambiente, il che significa creare una situazione per quanto concerne acqua, suolo e aria, più congeniale alle esigenze dell’uomo e quindi migliorare, ancora di più, la salute.
cereali; molitura; stagionalità; etichettatura; ristorazione scolastica
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11392/534091
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact