La committenza pubblica del fascismo è tutt'altro che omogenea. Il saggio indaga due casi esemplari di committenza: "di regime" –l'attività edilizia dell'Opera Nazionale Balilla– e di Stato –la realizzazione delle nuove infrastrutture ad opera del Ministero delle Telecomunicazioni– evidenziando le differenze che si riflettono nell'opera di due architetti quali Luigi Moretti, direttore dell'Ufficio Tecnico dell'Onb, e Angiolo Mazzoni, responsabile dell'Ufficio V del Ministero e autore di una grande quantità di edifici postali e stazioni ferroviarie.

Stato e regime: una nuova committenza

MULAZZANI, Marco
2004

Abstract

La committenza pubblica del fascismo è tutt'altro che omogenea. Il saggio indaga due casi esemplari di committenza: "di regime" –l'attività edilizia dell'Opera Nazionale Balilla– e di Stato –la realizzazione delle nuove infrastrutture ad opera del Ministero delle Telecomunicazioni– evidenziando le differenze che si riflettono nell'opera di due architetti quali Luigi Moretti, direttore dell'Ufficio Tecnico dell'Onb, e Angiolo Mazzoni, responsabile dell'Ufficio V del Ministero e autore di una grande quantità di edifici postali e stazioni ferroviarie.
9788843548972
ARCHITETTURA; ITALIA; FASCISMO
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11392/533976
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact