Nuovi rapporti simbiotici per l’integrazione “virtuosa” fra costruzione ed impianti