Le rocce in frammenti di grandezza sempre diversa ma mai sotto forma minuta di sabbia creano strisce uniformi verso l’orizzonte. In questo ambiente, come a testimoniare il peculiare rapporto tra uomo e natura, le colombaie di Isfahan, si ergono con fierezza tra la distesa sassosa che le circonda ed i rari campi coltivati rimasti. In questa città iraniana, perla mediorientale per la bellezza dei suoi antichi palazzi, è sufficiente allontanarsi pochi chilometri dal centro per vedere queste bizzarre costruzioni dal fascino antico che hanno solo le cose troppo lontane da noi, spazialmente, temporalmente o culturalmente. L’arte dell’allevare colombi è di ampia diffusione nel bacino mediterraneo ed in medio oriente fin da tempi remoti. Colombaie di diversa forma si sono diffuse praticamente in tutta europa a fini commerciali, ludici e militari. Delle diverse tipologie esistenti, le colombaie di Isfahan rientrano in quella a torre isolata in contesto agreste, a differenza per esempio di quelle sparse nelle campagne europeee generalmente abbinate all’abitazione rurale o poste nelle loro immediate vicinanze. Costruite interamente usando mattoni di terra cruda e rivestimento di paglia e fango questi manufatti si caratterizzano in territorio iraniano per la loro forma tronco-conica e per la singolare struttura costituita da due cilindri uno dentro all’altro che formano il nucleo centrale della torre.

Le colombaie di Isfahan

ROSSATO, Luca
2008

Abstract

Le rocce in frammenti di grandezza sempre diversa ma mai sotto forma minuta di sabbia creano strisce uniformi verso l’orizzonte. In questo ambiente, come a testimoniare il peculiare rapporto tra uomo e natura, le colombaie di Isfahan, si ergono con fierezza tra la distesa sassosa che le circonda ed i rari campi coltivati rimasti. In questa città iraniana, perla mediorientale per la bellezza dei suoi antichi palazzi, è sufficiente allontanarsi pochi chilometri dal centro per vedere queste bizzarre costruzioni dal fascino antico che hanno solo le cose troppo lontane da noi, spazialmente, temporalmente o culturalmente. L’arte dell’allevare colombi è di ampia diffusione nel bacino mediterraneo ed in medio oriente fin da tempi remoti. Colombaie di diversa forma si sono diffuse praticamente in tutta europa a fini commerciali, ludici e militari. Delle diverse tipologie esistenti, le colombaie di Isfahan rientrano in quella a torre isolata in contesto agreste, a differenza per esempio di quelle sparse nelle campagne europeee generalmente abbinate all’abitazione rurale o poste nelle loro immediate vicinanze. Costruite interamente usando mattoni di terra cruda e rivestimento di paglia e fango questi manufatti si caratterizzano in territorio iraniano per la loro forma tronco-conica e per la singolare struttura costituita da due cilindri uno dentro all’altro che formano il nucleo centrale della torre.
Rossato, Luca
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11392/533759
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact