Esecuzioni mirate di sospetti terroristi e diritto alla vita