Le raffigurazioni di Apelle come segno dell’Accademia