«Navigare è necessario»?: postille a un viaggio iniziatico