La ricerca studia tutto l’insieme delle prove normalizzate che devono essere effettuate sui materiali, sia per la caratterizzazione fisica che per la caratterizzazione meccanica, secondo quanto indicato dalle nuove direttive europee riguardanti la certificazione di qualità dei materiali lapidei. Scopo della ricerca è quello di trasferire in elementi utili per il progettista dati specifici che emergono dalle prove: tali dati, infatti, mettono in luce caratteristiche dei materiali che li rendono più o meno adatti ad essere impiegati per la realizzazione di elementi costruttivi che devono garantire il raggiungimento di determinati livelli di prestazione. Elevati elementi di conoscenza sono indispensabili per scegliere i materiali da utilizzare nelle costruzioni, anche in considerazione delle diverse condizioni ambientali a cui saranno sottoposti in opera. Nel corso della ricerca sono analizzate le prove che permettono la caratterizzazione fisica. Sono oggetto di ricerca anche le prove in base alle quale si effettua la caratterizzazione meccanica, distinguendo le Prove di identificazione, che sono effettuate sul materiale, e le Prove tecnologiche, che sono effettuate sui prodotti finiti. Sono argomento della ricerca anche altre prove per la caratterizzazione di un materiale lapideo, che permettono di valutare il coefficiente di dilatazione, il modulo di elasticità, la velocità di propagazione del suono, la resistenza all’abrasione e la resistenza allo scivolamento.

le prove UNI EN previste dalla normativa europea per la caratterizzazione dei materiali lapidei

TONI, Michela Maria
2005

Abstract

La ricerca studia tutto l’insieme delle prove normalizzate che devono essere effettuate sui materiali, sia per la caratterizzazione fisica che per la caratterizzazione meccanica, secondo quanto indicato dalle nuove direttive europee riguardanti la certificazione di qualità dei materiali lapidei. Scopo della ricerca è quello di trasferire in elementi utili per il progettista dati specifici che emergono dalle prove: tali dati, infatti, mettono in luce caratteristiche dei materiali che li rendono più o meno adatti ad essere impiegati per la realizzazione di elementi costruttivi che devono garantire il raggiungimento di determinati livelli di prestazione. Elevati elementi di conoscenza sono indispensabili per scegliere i materiali da utilizzare nelle costruzioni, anche in considerazione delle diverse condizioni ambientali a cui saranno sottoposti in opera. Nel corso della ricerca sono analizzate le prove che permettono la caratterizzazione fisica. Sono oggetto di ricerca anche le prove in base alle quale si effettua la caratterizzazione meccanica, distinguendo le Prove di identificazione, che sono effettuate sul materiale, e le Prove tecnologiche, che sono effettuate sui prodotti finiti. Sono argomento della ricerca anche altre prove per la caratterizzazione di un materiale lapideo, che permettono di valutare il coefficiente di dilatazione, il modulo di elasticità, la velocità di propagazione del suono, la resistenza all’abrasione e la resistenza allo scivolamento.
certificazione; marmo; norme UNI EN; caratterizzazione fisica e meccanica
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11392/525581
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact