All'interno di un volume interamente dedicato all'architettura italiana del tardo Settecento (esito di una ricerca triennale a cura dall'autore e due altri colleghi), nel saggio si mettono in evidenza, per la prima volta insieme, i caratteri internazionali e nazionali che concorrono a fare di Roma una scuola per una nuova architettura: la promozione del dorico da parte dello spagnolo De Azara, il ruolo del teorico Francesco Milizia e quello dello scultore Antonio Canova.

A Roma contro Roma: la nuova scuola di architettura

PASQUALI, Susanna
2007

Abstract

All'interno di un volume interamente dedicato all'architettura italiana del tardo Settecento (esito di una ricerca triennale a cura dall'autore e due altri colleghi), nel saggio si mettono in evidenza, per la prima volta insieme, i caratteri internazionali e nazionali che concorrono a fare di Roma una scuola per una nuova architettura: la promozione del dorico da parte dello spagnolo De Azara, il ruolo del teorico Francesco Milizia e quello dello scultore Antonio Canova.
9788888168272
neoclassicismo; architettura
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11392/523029
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact