La gas cromatografia è un metodo di analisi comunemente utilizzato nelle ricerche spaziali, per lo studio sulla composizione dell’atmosfera dei pianeti. In questo caso la strumentazione e le condizioni operative devono soddisfare severe limitazioni (possibilità di automazione, basso consumo energetico…) dovute alle condizioni di volo. Inoltre le analisi GC sono utilizzate in esperimenti di laboratorio per caratterizzare i prodotti risultanti da esperienze di simulazione della chimica atmosferica dei pianeti. In questo lavoro vengono sviluppate nuove procedure per adeguare il software di elaborazione del cromatogramma alle applicazioni di rilevanza spaziale, in particolare alle condizioni isoterme richieste per le analisi in situ durante le missioni spaziali. In particolare sono descritte applicazioni allo studio di miscele prodotte in esperimenti di laboratorio per studi prebiotici: viene sintetizzata una miscela simile all’atmosfera di Titano, che rappresenta le condizioni prebiotiche della Terra. Tali studi sono collegati alla missione Huygens-Cassini per l’esplorazione di Titano. Inoltre si sono studiate separazioni GC per l’analisi della composizione del nucleo delle comete (esperimento COSAC nella missione Rosetta).

Gas cromatografia: un metodo d?analisi adatto alle missioni spaziali

ZAMPOLLI, Mariagrazia;PIETROGRANDE, Maria Chiara;DONDI, Francesco
2004

Abstract

La gas cromatografia è un metodo di analisi comunemente utilizzato nelle ricerche spaziali, per lo studio sulla composizione dell’atmosfera dei pianeti. In questo caso la strumentazione e le condizioni operative devono soddisfare severe limitazioni (possibilità di automazione, basso consumo energetico…) dovute alle condizioni di volo. Inoltre le analisi GC sono utilizzate in esperimenti di laboratorio per caratterizzare i prodotti risultanti da esperienze di simulazione della chimica atmosferica dei pianeti. In questo lavoro vengono sviluppate nuove procedure per adeguare il software di elaborazione del cromatogramma alle applicazioni di rilevanza spaziale, in particolare alle condizioni isoterme richieste per le analisi in situ durante le missioni spaziali. In particolare sono descritte applicazioni allo studio di miscele prodotte in esperimenti di laboratorio per studi prebiotici: viene sintetizzata una miscela simile all’atmosfera di Titano, che rappresenta le condizioni prebiotiche della Terra. Tali studi sono collegati alla missione Huygens-Cassini per l’esplorazione di Titano. Inoltre si sono studiate separazioni GC per l’analisi della composizione del nucleo delle comete (esperimento COSAC nella missione Rosetta).
Zampolli, Mariagrazia; Pietrogrande, Maria Chiara; Dondi, Francesco
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11392/520770
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact