PUO' LA CITTA' CONTEMPORANEA TRASFORMARE UNO SPAZIO SENZA IDENTITA'?