Con l’occasione del Convegno internazionale, si tirano le fila di un censimento durato oltre un decennio. Un sessantina di frammenti di codici romanzi riusati in protocolli notarili seicenteschi, scoperti e editi dalla studiosa, offrono un puzzle per indagare un patrimonio di informazioni sommerso circa la cultura delle corti italiane (l’estense in specie) nel medioevo. I manoscritti, in prevalenza di opere francesi e provenzali, erano spesso di pregio, come risulta dalle miniature di cui nel contributo si offre, oltre che lo studio, ampia rassegna fotografica.

Scartafacci romanzi

LONGOBARDI, Monica
2002

Abstract

Con l’occasione del Convegno internazionale, si tirano le fila di un censimento durato oltre un decennio. Un sessantina di frammenti di codici romanzi riusati in protocolli notarili seicenteschi, scoperti e editi dalla studiosa, offrono un puzzle per indagare un patrimonio di informazioni sommerso circa la cultura delle corti italiane (l’estense in specie) nel medioevo. I manoscritti, in prevalenza di opere francesi e provenzali, erano spesso di pregio, come risulta dalle miniature di cui nel contributo si offre, oltre che lo studio, ampia rassegna fotografica.
8880633198
codici romanzi inediti da legature notarili
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11392/464453
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact