Si tratta di una monografia sulle prospettive di sviluppo del mercato edilizio nell'area metropolitana fiorentina negli anni Ottanta che M. T. scrive in qualità di responsabile per l’area in oggetto, altri componenti del gruppo di ricerca sono Giorgio Giallocosta e Raffaele Paloscia. Rappresenta il rapporto di sintesi dell’ampia ricerca -Il mercato abitativo nelle ‘aree metropolitane’ negli anni ‘80-, promossa da Credito Fondiario S.p.A. e curata da CRESME (Centro Ricerche Economiche, Sociologiche e di Mercato dell’Edilizia), indagine svolta su 16 grandi aree urbane italiane. Partendo dall’assunto che generalmente la crescita e la concentrazione nelle aree metropolitane è in declino, l’analisi sul mercato edilizio negli anni ‘80, affrontata nella ricerca, tende ad individuare la forma e la funzione della grande città e a prefigurare i più vitali segmenti del mercato edilizio per il prossimo futuro. La ricerca si sviluppa attraverso varie fasi: dall’analisi delle condizioni strutturali del patrimonio abitativo (1971-81), si passa all’analisi congiunturale del mercato edilizio (1980-84), per individuare successivamente gli aspetti che caratterizzano il mercato edilizio nell’area fiorentina e fornire indicazioni sui possibili scenari della seconda metà degli anni Ottanta, evidenziando i caratteri evolutivi ed involutivi delle variabili in gioco. Michela Toni, responsabile della ricerca, oltre alla stesura di parti specifiche dei rapporti presentati, coordina le fasi di raccolta dati, elaborazione, sistematizzazione e restituzione del risultati.

Il mercato delle abitazioni negli anni '80: indagine in 16 grandi aree urbane italiane - Firenze (2)

TONI, Michela Maria;
1985

Abstract

Si tratta di una monografia sulle prospettive di sviluppo del mercato edilizio nell'area metropolitana fiorentina negli anni Ottanta che M. T. scrive in qualità di responsabile per l’area in oggetto, altri componenti del gruppo di ricerca sono Giorgio Giallocosta e Raffaele Paloscia. Rappresenta il rapporto di sintesi dell’ampia ricerca -Il mercato abitativo nelle ‘aree metropolitane’ negli anni ‘80-, promossa da Credito Fondiario S.p.A. e curata da CRESME (Centro Ricerche Economiche, Sociologiche e di Mercato dell’Edilizia), indagine svolta su 16 grandi aree urbane italiane. Partendo dall’assunto che generalmente la crescita e la concentrazione nelle aree metropolitane è in declino, l’analisi sul mercato edilizio negli anni ‘80, affrontata nella ricerca, tende ad individuare la forma e la funzione della grande città e a prefigurare i più vitali segmenti del mercato edilizio per il prossimo futuro. La ricerca si sviluppa attraverso varie fasi: dall’analisi delle condizioni strutturali del patrimonio abitativo (1971-81), si passa all’analisi congiunturale del mercato edilizio (1980-84), per individuare successivamente gli aspetti che caratterizzano il mercato edilizio nell’area fiorentina e fornire indicazioni sui possibili scenari della seconda metà degli anni Ottanta, evidenziando i caratteri evolutivi ed involutivi delle variabili in gioco. Michela Toni, responsabile della ricerca, oltre alla stesura di parti specifiche dei rapporti presentati, coordina le fasi di raccolta dati, elaborazione, sistematizzazione e restituzione del risultati.
mercato edilizio; patrimonio edilizio; analisi strutturale e congiunturale
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11392/464170
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact