Attraverso prove di perdita in peso e prove elettrochimiche è stato studiato il comportamento del rame e dell'acciaio inossidabile AISI 304 in acido solforico, nitrico e cloridrico La sostituzione dell'acido solforico con acido cloridrico non porta ad apprezzabili fenomeni di corrosione su ambedue i materiali, almeno per quanto riguarda i limiti di pH sperimentati. L'impiego dell'acido cloridrico risolverebbe i problemi delle incrostazioni negli impianti di distillazione, senza dar luogo a problemi di corrosione.

Alternative all'uso dell'acido solforico nella distillazione dei vini per fermentazione: effetti sulla formazione di incrostazioni e sulla resistenza alla corrosione di alcuni materiali

FRIGNANI, Alessandro;MANTOVANI, Giorgio;TRABANELLI, Giordano
1980

Abstract

Attraverso prove di perdita in peso e prove elettrochimiche è stato studiato il comportamento del rame e dell'acciaio inossidabile AISI 304 in acido solforico, nitrico e cloridrico La sostituzione dell'acido solforico con acido cloridrico non porta ad apprezzabili fenomeni di corrosione su ambedue i materiali, almeno per quanto riguarda i limiti di pH sperimentati. L'impiego dell'acido cloridrico risolverebbe i problemi delle incrostazioni negli impianti di distillazione, senza dar luogo a problemi di corrosione.
Frignani, Alessandro; Mantovani, Giorgio; Trabanelli, Giordano
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11392/461468
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact