L’erosione degli spazi di critica concessi alle parti attraverso lo strumento delle impugnazioni è fenomeno di per sé generalmente preoccupante, ma che assume dimensioni ancor più allarmanti quando si accompagna a monte all’indeterminatezza dei presupposti sostanziali per l’adozione di misure che incidono profondamente sulla sfera giuridica del singolo. È esattamente questo il micidiale binomio che viene ad essere nel contesto della prevenzione patrimoniale praeter delictum, dove consistenti ostacoli nell’accesso ai controlli sulle decisioni in materia di sequestro e confisca rischiano di produrre esiti esiziali sull’effettività delle garanzie dell’individuo.

I limiti al controllo in Cassazione dei provvedimenti in tema di prevenzione patrimoniale: profili di precarietà costituzionale

nicolicchia
2022

Abstract

L’erosione degli spazi di critica concessi alle parti attraverso lo strumento delle impugnazioni è fenomeno di per sé generalmente preoccupante, ma che assume dimensioni ancor più allarmanti quando si accompagna a monte all’indeterminatezza dei presupposti sostanziali per l’adozione di misure che incidono profondamente sulla sfera giuridica del singolo. È esattamente questo il micidiale binomio che viene ad essere nel contesto della prevenzione patrimoniale praeter delictum, dove consistenti ostacoli nell’accesso ai controlli sulle decisioni in materia di sequestro e confisca rischiano di produrre esiti esiziali sull’effettività delle garanzie dell’individuo.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11392/2497133
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact