Il corpo è un luogo. Come luogo ambisce a creare spazio, memorie, significati. Ciò avviene perché non solo appaiono variazioni di genere, dimensionali, posturali, cinematiche, ma anche ogni strategia perché tali diversità si annullino o si amplifichino. Il corpo è anche misura e proporzione, criterio e metodo, gradiente per correlare e descrivere lo spazio e per trasformarlo. Il potere del corpo-misura o della misura-corpo, morfotipico e standardizzato, astratto e non reale, confligge con la varietà della specie umana: sviluppo e invecchiamento, adattamento e tipicizzazione (sociale, estetica, culturale).Il corpo diventa oggetto, oltre che soggetto. L’oggetto si smonta, si seziona, si trasforma. Per queste relazioni le configurazioni progettuali spaziali e oggettuali connesse al rilievo corporeo rappresentano, in architettura come nel design del prodotto, un ambito di crescente sperimentazione: ergonomia, prossemica, tecniche di user e customer centered design pongono l’individuo e i suoi caratteri morfologici, sensoriali e cognitivi al centro del progetto e dell’applicazione di tecnologie abilitanti. Il rilievo corporeo e la sua selettiva e finalizzata rappresentazione definiscono da tre anni il tema didattico del Laboratorio del Disegno del primo anno del Corso di Laurea in Design del Prodotto Industriale dell’Università di Ferrara introducendo, con metodologie semplificate, alcuni elementi di ricerca e sperimentazione.

L’oggetto corporeo. Lo spazio del corpo tra rilievo e rappresentazione

Balzani, Marcello;Raco, Fabiana
2020

Abstract

Il corpo è un luogo. Come luogo ambisce a creare spazio, memorie, significati. Ciò avviene perché non solo appaiono variazioni di genere, dimensionali, posturali, cinematiche, ma anche ogni strategia perché tali diversità si annullino o si amplifichino. Il corpo è anche misura e proporzione, criterio e metodo, gradiente per correlare e descrivere lo spazio e per trasformarlo. Il potere del corpo-misura o della misura-corpo, morfotipico e standardizzato, astratto e non reale, confligge con la varietà della specie umana: sviluppo e invecchiamento, adattamento e tipicizzazione (sociale, estetica, culturale).Il corpo diventa oggetto, oltre che soggetto. L’oggetto si smonta, si seziona, si trasforma. Per queste relazioni le configurazioni progettuali spaziali e oggettuali connesse al rilievo corporeo rappresentano, in architettura come nel design del prodotto, un ambito di crescente sperimentazione: ergonomia, prossemica, tecniche di user e customer centered design pongono l’individuo e i suoi caratteri morfologici, sensoriali e cognitivi al centro del progetto e dell’applicazione di tecnologie abilitanti. Il rilievo corporeo e la sua selettiva e finalizzata rappresentazione definiscono da tre anni il tema didattico del Laboratorio del Disegno del primo anno del Corso di Laurea in Design del Prodotto Industriale dell’Università di Ferrara introducendo, con metodologie semplificate, alcuni elementi di ricerca e sperimentazione.
9788835104490
misura, rilievo corporeo, rappresentazione, oggetto, metamorfosi
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
10_548-##_Chapter Manuscript-3066-1-10-20200907.pdf

accesso aperto

Descrizione: versione editoriale
Tipologia: Full text (versione editoriale)
Licenza: Creative commons
Dimensione 1.53 MB
Formato Adobe PDF
1.53 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11392/2440332
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact