Il volume ha lo scopo di evidenziare il ruolo che l’archeologia ha rivestito dal XVIII agli inizi del XXI secolo a Roma, una città che detiene il primato mondiale per il numero di antichità presenti sul suo territorio. Un caso studio in questo senso unico non solo per tracciare una storia dell’archeologia classica, ma per indagare le modalità con cui nei secoli gli archeologi si sono rapportarti al mondo antico non solo tramite la ricerca ma anche tentando di conservarne la memoria (materiale e immateriale) in un contesto urbano molto articolato e in continua evoluzione sia dal punto di vista sociale che fisico.

Review of Stephen L. Dyson: Archaeology, Ideology, and Urbanism in Rome from the Grand Tour to Berlusconi

Dubbini R.
2019

Abstract

Il volume ha lo scopo di evidenziare il ruolo che l’archeologia ha rivestito dal XVIII agli inizi del XXI secolo a Roma, una città che detiene il primato mondiale per il numero di antichità presenti sul suo territorio. Un caso studio in questo senso unico non solo per tracciare una storia dell’archeologia classica, ma per indagare le modalità con cui nei secoli gli archeologi si sono rapportarti al mondo antico non solo tramite la ricerca ma anche tentando di conservarne la memoria (materiale e immateriale) in un contesto urbano molto articolato e in continua evoluzione sia dal punto di vista sociale che fisico.
Roma, archeologia classica, storia dell'archeologia, urbanistica, politica
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Thersites.pdf

accesso aperto

Descrizione: versione editoriale
Tipologia: Full text (versione editoriale)
Licenza: Creative commons
Dimensione 675.45 kB
Formato Adobe PDF
675.45 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11392/2421748
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact