L'articolo propone l'esempio di tre casi studio dove la ricerca sulle collezioni storico artistiche può trarre beneficio dalla partecipazione a progetti di finanziamento europei in un'ottica di interdisciplinarità e di integrazione con le più recenti innovazioni tecnologiche.

Programmi europei e museo digitale. L’esperienza dell’Università di Ferrara

stefania de vincentis
2018

Abstract

L'articolo propone l'esempio di tre casi studio dove la ricerca sulle collezioni storico artistiche può trarre beneficio dalla partecipazione a progetti di finanziamento europei in un'ottica di interdisciplinarità e di integrazione con le più recenti innovazioni tecnologiche.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Bast_006_06DeVincentis.pdf

solo gestori archivio

Descrizione: Full text editoriale
Tipologia: Full text (versione editoriale)
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 1.14 MB
Formato Adobe PDF
1.14 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11392/2394286
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact