Virtuosismo e camerismo tra Sette e Ottocento