Prospettive di genere. Gae Aulenti, la luce e la storia