Da più di venti anni i sottotitoli sono stati proposti come un potenziale aiuto per studenti e insegnanti di lingue. La ricerca, anche se un po’ a macchia di leopardo, suggerisce che la sottotitolazione possa aumentare il lessico, aiutare l’acquisizione di termini nuovi e facilitare la comprensione. Anche la produzione propria di sottotitoli dalla parte degli studenti è stata promossa come lavoro di gruppo in sintonia con le idee di approcci comunicativi e task-based learning. Il presente articolo tenta di mettere in questione la prassi attuale dell’utilizzo dei sottotitoli nell’insegnamento delle lingue, sottolineando l’importanza di sviluppare una base teorica e metodologica chiara per l’uso di questa risorsa, potenzialmente significativa per scoprire una lingua straniera in tutti i suoi crismi, e per trovare strategie efficaci dell’apprendimento. Sottotitoli sia intralinguistici che interlinguistici sono presi in considerazione. La possibilità di promuovere la consapevolezza linguistica attraverso l’analisi dei brevi testi presenti sullo schermo e l’uso di videoclip nelle classe viene esaminata. Riconoscere la complessità dell’uso simultaneo dei canali aurali, visuali e testuali ci porta alla proposta di sfruttare i sottotitoli non solo come un esercizio o una preparazione vocazionale, ma anche come un mezzo per aiutare gli studenti a capire meglio la comunicazione multi-modale e raffinare le loro capacità di pensiero critico. Key words: subtitles; translation; task-based learning; narrative (sottotitoli; traduzione; task-based learning; narrazione)

The Role of Subtitles in Language Teaching

Richard Chapman
2017

Abstract

Da più di venti anni i sottotitoli sono stati proposti come un potenziale aiuto per studenti e insegnanti di lingue. La ricerca, anche se un po’ a macchia di leopardo, suggerisce che la sottotitolazione possa aumentare il lessico, aiutare l’acquisizione di termini nuovi e facilitare la comprensione. Anche la produzione propria di sottotitoli dalla parte degli studenti è stata promossa come lavoro di gruppo in sintonia con le idee di approcci comunicativi e task-based learning. Il presente articolo tenta di mettere in questione la prassi attuale dell’utilizzo dei sottotitoli nell’insegnamento delle lingue, sottolineando l’importanza di sviluppare una base teorica e metodologica chiara per l’uso di questa risorsa, potenzialmente significativa per scoprire una lingua straniera in tutti i suoi crismi, e per trovare strategie efficaci dell’apprendimento. Sottotitoli sia intralinguistici che interlinguistici sono presi in considerazione. La possibilità di promuovere la consapevolezza linguistica attraverso l’analisi dei brevi testi presenti sullo schermo e l’uso di videoclip nelle classe viene esaminata. Riconoscere la complessità dell’uso simultaneo dei canali aurali, visuali e testuali ci porta alla proposta di sfruttare i sottotitoli non solo come un esercizio o una preparazione vocazionale, ma anche come un mezzo per aiutare gli studenti a capire meglio la comunicazione multi-modale e raffinare le loro capacità di pensiero critico. Key words: subtitles; translation; task-based learning; narrative (sottotitoli; traduzione; task-based learning; narrazione)
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11392/2382734
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact