Il Palazzo dell'Arte di Cremona, un'opera di Carlo Cocchia risalente alla fine degli anni Trenta del secolo scorso, è stato oggetto di un intervento di restauro conservativo e trasformazione a sede del Museo del Violino con auditorium. Il testo analizza il percorso progettuale ed esecutivo dell'intervento in rapporto alle caratteristiche della costruzione esistente e alle esigenze connesse all'allestimento del museo e della nuova sala per concerti, insignita quest'ultima del riconoscimento del Compasso d'oro.

La "casa dei suoni": guardare e ascoltare in un'unica esperienza

Mulazzani Marco
2017

Abstract

Il Palazzo dell'Arte di Cremona, un'opera di Carlo Cocchia risalente alla fine degli anni Trenta del secolo scorso, è stato oggetto di un intervento di restauro conservativo e trasformazione a sede del Museo del Violino con auditorium. Il testo analizza il percorso progettuale ed esecutivo dell'intervento in rapporto alle caratteristiche della costruzione esistente e alle esigenze connesse all'allestimento del museo e della nuova sala per concerti, insignita quest'ultima del riconoscimento del Compasso d'oro.
9788891814906
architettura contemporanea, Italia, Musei, Sale per concerti
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11392/2381165
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact