Il volume di A. Coppola costituisce un tassello importante in un panorama di studi storiografici che si è occupato per lo più del rapporto del regime con le antichità italiane, mentre questo libro sposta l’attenzione su un tema che non può certo essere ritenuto minore, per le fondamentali implicazioni politiche che gli studi sulla grecità ebbero anche durante il ventennio, come l’autrice è riuscita a mettere chiaramente in rilievo. Il libro, costruito sulla base di apparati documentari molto ricchi e ben presentati nel testo, rappresenta in questo modo un prezioso strumento di lavoro.

Alessandra Coppola. Una faccia una razza? Grecia antica e moderna nell’immaginario italiano di età fascista. Roma: Carocci, 2013. 168 pp.

Dubbini R.
Primo
Investigation
2015

Abstract

Il volume di A. Coppola costituisce un tassello importante in un panorama di studi storiografici che si è occupato per lo più del rapporto del regime con le antichità italiane, mentre questo libro sposta l’attenzione su un tema che non può certo essere ritenuto minore, per le fondamentali implicazioni politiche che gli studi sulla grecità ebbero anche durante il ventennio, come l’autrice è riuscita a mettere chiaramente in rilievo. Il libro, costruito sulla base di apparati documentari molto ricchi e ben presentati nel testo, rappresenta in questo modo un prezioso strumento di lavoro.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11392/2381062
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact