Attraverso l’analisi dei documenti, editi e inediti, il rilievo e l’accurata osservazione dell’architettura, il saggio ripercorre la storia costruttiva della loggia di Giulio II a Castel Sant’Angelo, dal 1504 alle trasformazioni settecentesche, e si propone una ricostruzione del progetto originario di Giuliano da Sangallo: un’originale proposta, successivamente ripresa ed elaborata da altri artisti, nella quale Giuliano unisce allo studio approfondito e libero dei monumenti antichi, l’attenzione alle ricerche coeve e il ricordo della tradizione fiorentina.

La loggia di Giulio II a Castel sant’Angelo: storia, modelli, discendenza

SAMPERI, Renata
2017

Abstract

Attraverso l’analisi dei documenti, editi e inediti, il rilievo e l’accurata osservazione dell’architettura, il saggio ripercorre la storia costruttiva della loggia di Giulio II a Castel Sant’Angelo, dal 1504 alle trasformazioni settecentesche, e si propone una ricostruzione del progetto originario di Giuliano da Sangallo: un’originale proposta, successivamente ripresa ed elaborata da altri artisti, nella quale Giuliano unisce allo studio approfondito e libero dei monumenti antichi, l’attenzione alle ricerche coeve e il ricordo della tradizione fiorentina.
88-99-765-20-0
Giuliano da Sangallo; Castel Sant'Angelo; loggia di Giulio II
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11392/2381010
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact