La disciplina relativa alla protezione dei dati personali, modellata sull’esigenza di tutelare il diritto fondamentale dell’individuo al rispetto della propria sfera privata, non è in grado di fornire, neppure dopo l’avvento del regolamento UE n. 679 del 2016, risposte esaustive ad alcune rilevanti questioni in merito alla circolazione di tali dati. Il contributo muove dagli aspetti relativi alla nuova disciplina europea sulla protezione dei dati personali e analizza il regime dell’autorizzazione al loro trattamento. Si valuta poi l’interazione di queste regole con il diritto delle obbligazioni e dei contratti italiano ed europeo, al fine di individuare il punto di equilibrio tra i diversi livelli di tutela, assicurando l’effettiva protezione della persona e la concreta valorizzazione delle sue esigenze.

La circolazione dei dati personali tra privacy e contratto

Alberto De Franceschi
Primo
2017

Abstract

La disciplina relativa alla protezione dei dati personali, modellata sull’esigenza di tutelare il diritto fondamentale dell’individuo al rispetto della propria sfera privata, non è in grado di fornire, neppure dopo l’avvento del regolamento UE n. 679 del 2016, risposte esaustive ad alcune rilevanti questioni in merito alla circolazione di tali dati. Il contributo muove dagli aspetti relativi alla nuova disciplina europea sulla protezione dei dati personali e analizza il regime dell’autorizzazione al loro trattamento. Si valuta poi l’interazione di queste regole con il diritto delle obbligazioni e dei contratti italiano ed europeo, al fine di individuare il punto di equilibrio tra i diversi livelli di tutela, assicurando l’effettiva protezione della persona e la concreta valorizzazione delle sue esigenze.
978-88-495-3469-6
I dati personali, il ruolo dell'informazione, i dati come beni suscettibili di tutela, il ruolo dei dati nel diritto UE, presupposti per la liceità del trattamento dei dati personali, le "condizioni per il consenso", i dati come oggetto della prestazione, la complessa relazione tra privacy e contratto, il ruolo del consenso al trattamento dei dati personali nel diritto dei contratti, la cessione di dati personali come corrispettivo per la fornitura di contenuti digitali, la cessione di dati personali nei contratti di utilizzo di social networks, la proposta di direttiva UE sulla fornitura di contenuti digitali, la necessità di una rilettura della nozione di prezzo, la nozione di pagamento, il pagamento mediante dati non veritieri, la revoca del consenso al trattamento dei dati personali e le sue ripercussioni sul contratto di fornitura di contenuti digitali, il diritto all'oblio.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11392/2378570
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact