Un giudice a quo consapevole della propria funzione (a proposito dell'ord. n. 273/2016 della Corte d'appello di Milano)