Il saggio studia il film "Varieté" (1925) di Ewald André Dupont prevalentemente in un'ottica metacinematografica, come riflessione dell'autore sull'evoluzione del cinema delle origini.

Artisti sotto la cupola del teatro, scatenati

GALLI, Matteo
2017

Abstract

Il saggio studia il film "Varieté" (1925) di Ewald André Dupont prevalentemente in un'ottica metacinematografica, come riflessione dell'autore sull'evoluzione del cinema delle origini.
9788857541235
Kino der Attraktionen, Wintergarten, Melodrama
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11392/2372975
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact