This work lies within a field research that began in 2014 among the Yaqui tribe of the Mexican state of Sonora (Gramigna & Rosa, 2016) and that continued, in the following years, with the collection of further evidences. The goal is to identify the specificity of the educational and social role the Yaquim women play in their community. To this end, we tried to explore their everyday life, to grasp, in the fabric of real life, the salient signs of a symbolic world of great formative significance. The epistemological framework refers to an interpretative pedagogy and thus to a hermeneutical approach. The inquiry methodology, of qualitative kind, is intended as a normative epistemology and implies a systemic perspective. The people involved were informed of the purposes of our conversation and have committed themselves to cooperate in a common project of valorisation and divulgation of the yaqui culture, therefore they have not asked nor received any compensation.

Questo lavoro si colloca entro una ricerca di campo che è iniziata nel 2014 presso la tribù Yaqui dello stato messicano del Sonora (Gramigna & Rosa, 2016) e che è proseguita, negli anni successivi, con la raccolta di ulteriori testimonianze. L’obiettivo è di individuare la peculiarità del ruolo educativo e sociale che le donne yaquim svolgono nella loro comunità. A questo fine, abbiamo tentato di sondare la loro quotidianità, per cogliere, nel tessuto della vita vissuta, i segni salienti di un mondo simbolico di grande pregnanza formativa. La cornice epistemologica fa riferimento ad una pedagogia interpretativa e dunque ad una impostazione ermeneutica. Nella nostra proposta la metodologia di indagine, di tipo qualitativo, è intesa come una epistemologia normativa – nel senso che le norme metodologiche derivano dall’impianto epistemologico – che implica una prospettiva sistemica. Le persone coinvolte sono state informate degli scopi della nostra conversazione e si sono impegnate a collaborare in un progetto comune di valorizzazione e divulgazione della cultura yaqui, pertanto non hanno chiesto né ricevuto alcun compenso.

Interpreters and wardens. Education and social role of Yaquim women

GRAMIGNA, Anita
2017

Abstract

Questo lavoro si colloca entro una ricerca di campo che è iniziata nel 2014 presso la tribù Yaqui dello stato messicano del Sonora (Gramigna & Rosa, 2016) e che è proseguita, negli anni successivi, con la raccolta di ulteriori testimonianze. L’obiettivo è di individuare la peculiarità del ruolo educativo e sociale che le donne yaquim svolgono nella loro comunità. A questo fine, abbiamo tentato di sondare la loro quotidianità, per cogliere, nel tessuto della vita vissuta, i segni salienti di un mondo simbolico di grande pregnanza formativa. La cornice epistemologica fa riferimento ad una pedagogia interpretativa e dunque ad una impostazione ermeneutica. Nella nostra proposta la metodologia di indagine, di tipo qualitativo, è intesa come una epistemologia normativa – nel senso che le norme metodologiche derivano dall’impianto epistemologico – che implica una prospettiva sistemica. Le persone coinvolte sono state informate degli scopi della nostra conversazione e si sono impegnate a collaborare in un progetto comune di valorizzazione e divulgazione della cultura yaqui, pertanto non hanno chiesto né ricevuto alcun compenso.
Gramigna, Anita
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Interpreti e custodi.pdf

accesso aperto

Tipologia: Full text (versione editoriale)
Licenza: Creative commons
Dimensione 133.42 kB
Formato Adobe PDF
133.42 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11392/2372064
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus 0
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact