La Corte di giustizia interviene per la prima volta a precisare le competenze devolute agli organismi nazionali responsabili dell’applicazione del reg. CE n. 261/2004 sui diritti dei passeggeri aerei. La pronuncia contribuisce a fare chiarezza sulla ripartizione dei ruoli assegnati a tali organismi e ai giudici nazionali, fornendo ai viaggiatori le necessarie coordinate per vedere attuati i propri diritti nel caso in cui la compagnia aerea non si conformi spontaneamente alle prescrizioni dettate dalla normativa europea.

L’organismo nazionale di controllo non sostituisce la giurisdizione ordinaria nell’attuazione dei diritti dei passeggeri aerei

PEPE, Alessandro
2016

Abstract

La Corte di giustizia interviene per la prima volta a precisare le competenze devolute agli organismi nazionali responsabili dell’applicazione del reg. CE n. 261/2004 sui diritti dei passeggeri aerei. La pronuncia contribuisce a fare chiarezza sulla ripartizione dei ruoli assegnati a tali organismi e ai giudici nazionali, fornendo ai viaggiatori le necessarie coordinate per vedere attuati i propri diritti nel caso in cui la compagnia aerea non si conformi spontaneamente alle prescrizioni dettate dalla normativa europea.
Trasporto aereo inadempimento cancellazione ritardo negato imbarco organismo di controllo tutela diritti passeggeri
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11392/2369115
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact