L’architettura storica tra «cultura della conservazione» e «cultura del progetto»: contrapposizioni, equivoci e finalità