Gli Autori affrontano il complesso tema delle morti anestesia – correlate, sottolineando le difficoltà che, molto spesso, il patologo forense incontra nella spiegazione causale di eventi mortali avvenuti nella circostanza di interventi chirurgici in anestesia e riportando esemplificazioni casistiche. Alle cause tradizionalmente conosciute (errori di intubazione, errori di somministrazione dei farmaci) si associano situazioni, spesso sfuggenti, in cui determinare il ruolo causale della anestesia risulta spesso difficoltoso. La questione delle morti anestesia – correlate non si esaurisce, infatti, in quei casi in cui vi è evidenza inconfutabile di un nesso causale fra la anestesia e la morte, ma si allarga a ricomprendere tutti quei casi in cui la anestesia non ha alcun ruolo causale nel determinismo della morte ovvero riveste un ruolo “scatenante”, tutto da indagare. Gli Autori, alla luce dei dati della letteratura, evidenziano, infatti, le molteplici interazioni causali che possono intervenire nelle morti anestesia – correlate e sottolineano l’importanza di uno studio attento e completo di tutti gli aspetti (storia clinica e familiare, documentazione medica, esame autoptico corredato da imprescindibili tecniche laboratoristiche) che può contribuire alla comprensione di questi eventi rari e difficili da studiare.

Incidenti mortali in corso di anestesia: è tempo di Audit congiunto tra anestesista e medico-legale

NERI, Margherita;
2009

Abstract

Gli Autori affrontano il complesso tema delle morti anestesia – correlate, sottolineando le difficoltà che, molto spesso, il patologo forense incontra nella spiegazione causale di eventi mortali avvenuti nella circostanza di interventi chirurgici in anestesia e riportando esemplificazioni casistiche. Alle cause tradizionalmente conosciute (errori di intubazione, errori di somministrazione dei farmaci) si associano situazioni, spesso sfuggenti, in cui determinare il ruolo causale della anestesia risulta spesso difficoltoso. La questione delle morti anestesia – correlate non si esaurisce, infatti, in quei casi in cui vi è evidenza inconfutabile di un nesso causale fra la anestesia e la morte, ma si allarga a ricomprendere tutti quei casi in cui la anestesia non ha alcun ruolo causale nel determinismo della morte ovvero riveste un ruolo “scatenante”, tutto da indagare. Gli Autori, alla luce dei dati della letteratura, evidenziano, infatti, le molteplici interazioni causali che possono intervenire nelle morti anestesia – correlate e sottolineano l’importanza di uno studio attento e completo di tutti gli aspetti (storia clinica e familiare, documentazione medica, esame autoptico corredato da imprescindibili tecniche laboratoristiche) che può contribuire alla comprensione di questi eventi rari e difficili da studiare.
E., Turillazzi; I., Riezzo; Neri, Margherita; C., Pomara; S., Bello; V., Fineschi
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11392/2357066
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact