“Disabilità, giustizia, diritto” è uno studio finalizzato a comprendere se nel panorama gius-filosofico contemporaneo le persone con disabilità siano annoverate tra i soggetti di giustizia e di diritto. Data la complessità del tema, gli itinerari percorsi a tal fine sono molteplici: essi spaziano dal neo-contrattualismo rawlsiano all’approccio delle capacità, dall’etica della cura a quella della vulnerabilità, dal percorso foucaultiano a quello dell’età dei diritti, fino a indagare quale possa essere la compatibilità tra l’astratto soggetto di diritto razionale ed i concreti soggetti con disabilità, che reclamano il proprio diritto all’inclusione. “Disabilità, giustizia e diritto” percorre tali itinerari valorizzando la prospettiva dei Disability Studies che, avendo favorito quel passaggio da una visione “medico-individualista” ad una “sociale” della disabilità oggi recepita anche in ambito normativo – in particolare, si pensi alla Convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilità (2006) –, aprono scenari in parte ancora inesplorati, costituendo una sfida difficile, ma al contempo interessante ed indifferibile, per la riflessione filosofico-giuridica contemporanea.

Disabilità, giustizia, diritto. Itinerari tra filosofia del diritto e Disability Studies

BERNARDINI, Maria Giulia
2016

Abstract

“Disabilità, giustizia, diritto” è uno studio finalizzato a comprendere se nel panorama gius-filosofico contemporaneo le persone con disabilità siano annoverate tra i soggetti di giustizia e di diritto. Data la complessità del tema, gli itinerari percorsi a tal fine sono molteplici: essi spaziano dal neo-contrattualismo rawlsiano all’approccio delle capacità, dall’etica della cura a quella della vulnerabilità, dal percorso foucaultiano a quello dell’età dei diritti, fino a indagare quale possa essere la compatibilità tra l’astratto soggetto di diritto razionale ed i concreti soggetti con disabilità, che reclamano il proprio diritto all’inclusione. “Disabilità, giustizia e diritto” percorre tali itinerari valorizzando la prospettiva dei Disability Studies che, avendo favorito quel passaggio da una visione “medico-individualista” ad una “sociale” della disabilità oggi recepita anche in ambito normativo – in particolare, si pensi alla Convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilità (2006) –, aprono scenari in parte ancora inesplorati, costituendo una sfida difficile, ma al contempo interessante ed indifferibile, per la riflessione filosofico-giuridica contemporanea.
978-88-9210377-1
Filosofia del diritto,Teorie critiche, Disabilità, Disability Studies, Feminism, Femminismo, Diritti Umani, Rawls, Giustizia, Diritto, Kittay, Vulnerabilità
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
BERNARDINI_LIBRO PUBBLICATO giappichelli.pdf

solo gestori archivio

Descrizione: Full text editoriale
Tipologia: Full text (versione editoriale)
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 1.97 MB
Formato Adobe PDF
1.97 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11392/2352217
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact