In questo contributo, che aggiorna la cultura degli operatori nell’edilizia abitativa sociale, si introducono due concetti-chiave: uno più tradizionale “mobilità” e uno che è un vero neologismo “flexisicurezza”. All’insegna di un incontro virtuoso tra sfera pubblica e privata. Dopo una serie di esempi pilota in Europa si citano i migliori in Italia a partire dalla nuova impostazione della Legge Finanziaria 2008. Gli edifici hanno carattere ibrido, programmi funzionali articolati, socialità fruitive plurime,...

Social Housing: esperienze progettuali a confronto

GAIANI, Alessandro;AVOSANI, Giovanni
2015

Abstract

In questo contributo, che aggiorna la cultura degli operatori nell’edilizia abitativa sociale, si introducono due concetti-chiave: uno più tradizionale “mobilità” e uno che è un vero neologismo “flexisicurezza”. All’insegna di un incontro virtuoso tra sfera pubblica e privata. Dopo una serie di esempi pilota in Europa si citano i migliori in Italia a partire dalla nuova impostazione della Legge Finanziaria 2008. Gli edifici hanno carattere ibrido, programmi funzionali articolati, socialità fruitive plurime,...
2015
Alessandro, ; Gaiani, Alessandro; Avosani, Giovanni
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11392/2338624
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact