Una ricognizione dello studio di Achille Castiglioni dopo la sua morte fatta assieme al fotografo Guido Guidi è l'occasione per riflettere sul suo metodo di lavoro e sulla stratificazione di oggetti, prototipi e segni prodotta in quel luogo da quarant'anni di attività. L'articolo si conclude con un appello per la conservazione dello spazio come studio-museo, poi accolto dalla Triennale.

Achille Castiglioni, Piazza Castello 27, il favoloso studio di Achille (e Per Giacomo) Castiglioni

SCODELLER, Dario
2003

Abstract

Una ricognizione dello studio di Achille Castiglioni dopo la sua morte fatta assieme al fotografo Guido Guidi è l'occasione per riflettere sul suo metodo di lavoro e sulla stratificazione di oggetti, prototipi e segni prodotta in quel luogo da quarant'anni di attività. L'articolo si conclude con un appello per la conservazione dello spazio come studio-museo, poi accolto dalla Triennale.
Scodeller, Dario
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11392/2331746
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact