Discostandosi dalle teorie economiche tradizionali, Robert Solow presenta la propria interpretazione del mercato del lavoro. Esso è, più di altri mercati, un'istituzione sociale, il cui funzionamento dipende da quanto viene ritenuto mutualmente accettabile dalle parti in causa. La domanda e l'offerta nel mercato del lavoro non dipendono, dunque, da regole fisse e generalizzabili, ma si possono diversificare a seconda dei diversi contesti socio-culturali.

Il Mercato del Lavoro come istituzione sociale

FAZIOLI, Roberto
1994

Abstract

Discostandosi dalle teorie economiche tradizionali, Robert Solow presenta la propria interpretazione del mercato del lavoro. Esso è, più di altri mercati, un'istituzione sociale, il cui funzionamento dipende da quanto viene ritenuto mutualmente accettabile dalle parti in causa. La domanda e l'offerta nel mercato del lavoro non dipendono, dunque, da regole fisse e generalizzabili, ma si possono diversificare a seconda dei diversi contesti socio-culturali.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11392/2269414
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact