La Corte di cassazione conferma la rilevanza della semplice convivenza nel computo del reddito familiare per l’ammissione al gratuito patrocinio. Si tratta di un orientamento ormai consolidato, in linea con i principi costituzionali del diritto alla difesa e della proporzionalità-progressività del prelievo fiscale. Pur essendo apprezzabile sul piano del bilanciamento degli interessi in gioco, questa decisione impone una riflessione sul ruolo della famiglia di fatto nell’ordinamento, e sulla necessità di assicurarle la più ampia tutela giuridica.

L'empirica nozione di "famiglia" nel t.u. sulle spese di giustizia

TRAPELLA, Francesco
2013

Abstract

La Corte di cassazione conferma la rilevanza della semplice convivenza nel computo del reddito familiare per l’ammissione al gratuito patrocinio. Si tratta di un orientamento ormai consolidato, in linea con i principi costituzionali del diritto alla difesa e della proporzionalità-progressività del prelievo fiscale. Pur essendo apprezzabile sul piano del bilanciamento degli interessi in gioco, questa decisione impone una riflessione sul ruolo della famiglia di fatto nell’ordinamento, e sulla necessità di assicurarle la più ampia tutela giuridica.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11392/2139215
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact