Alla luce delle più recenti sentenze della Corte di Giustizia viene affrontato il rapporto tra la normativa di derivazione europea e la disciplina codicistica (in particolare l'art. 2050 c.c. riguardante la responsabilità civile per esercizio di attività pericolose). Viene, inoltre, approfondito l'irrisolto problema della distribuzione dei carichi probatori tra produttore e utente danneggiato.

Commento agli artt. 119 - 127 del Codice del Consumo (decr. lgs. 6 settembre 2005 n. 206)

THIENE, Arianna
2013

Abstract

Alla luce delle più recenti sentenze della Corte di Giustizia viene affrontato il rapporto tra la normativa di derivazione europea e la disciplina codicistica (in particolare l'art. 2050 c.c. riguardante la responsabilità civile per esercizio di attività pericolose). Viene, inoltre, approfondito l'irrisolto problema della distribuzione dei carichi probatori tra produttore e utente danneggiato.
9788813322946
Responsabilità civile per esercizio di attività pericolose; Distribuzione dei carichi probatori tra produttore e utente danneggiato;
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Consumatori 119-128.pdf

solo gestori archivio

Tipologia: Full text (versione editoriale)
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 2.85 MB
Formato Adobe PDF
2.85 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11392/1897213
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact