Nel seicentesco programma di ristrutturazione ed ampliamento dei locali dell’abbazia di Vallombrosa, gli importanti interventi interessarono, oltre alla chiesa, anche il cortile settentrionale di accesso a quest’ultima, stretto tra la fabrica dell’edificio religioso, la struttura esistente dell’organismo monastico e la nuova ala destinata ad accogliere altre celle per i monaci. Sebbene tale spazio rifletta ancora oggi un’eterogeneità compositiva legata principalmente ad una differente periodizzazione delle singole parti che lo formano, è possibile riconoscere una sostanziale omogeneità materica e formale che relaziona indiscutibilmente l’ambiente in oggetto con il più vasto panorama architettonico fiorentino di inizio Seicento. La tradizione manierista, decisamente viva nel primo Barocco toscano, e l’austera essenzialità propria dell’Ordine Vallombrosano si coniugano sulle quinte del cortile, trovando la loro sublimazione nella facciata della chiesa, caratterizzata dal portico realizzato in seguito al crollo di una preesistente loggetta (1644).

Il cortile settentrionale dell’abbazia di Vallombrosa: aspetti compositivi e formali dei fronti

LAVORATTI, GAIA
2011

Abstract

Nel seicentesco programma di ristrutturazione ed ampliamento dei locali dell’abbazia di Vallombrosa, gli importanti interventi interessarono, oltre alla chiesa, anche il cortile settentrionale di accesso a quest’ultima, stretto tra la fabrica dell’edificio religioso, la struttura esistente dell’organismo monastico e la nuova ala destinata ad accogliere altre celle per i monaci. Sebbene tale spazio rifletta ancora oggi un’eterogeneità compositiva legata principalmente ad una differente periodizzazione delle singole parti che lo formano, è possibile riconoscere una sostanziale omogeneità materica e formale che relaziona indiscutibilmente l’ambiente in oggetto con il più vasto panorama architettonico fiorentino di inizio Seicento. La tradizione manierista, decisamente viva nel primo Barocco toscano, e l’austera essenzialità propria dell’Ordine Vallombrosano si coniugano sulle quinte del cortile, trovando la loro sublimazione nella facciata della chiesa, caratterizzata dal portico realizzato in seguito al crollo di una preesistente loggetta (1644).
2011
9788860556493
Vallombrosa; Portico; rilievo integrato
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11392/1891929
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact