La giornata di studi vuole essere un’occasione di riflessione sugli studi di storia dell’architettura di Ferrara e sulle tematiche conservative della sua edilizia storica. Per quanto riguarda la storia dell’architettura, dalla definizione di “prima città moderna europea” contenuta negli studi pionieristici di Bruno Zevi, si sono sviluppate nel tempo diverse linee di ricerca, anche innovative, sulle quali è opportuno elaborare una sintesi per individuare percorsi di studio aderenti ad una metodologia storica che sappia confrontarsi con la ‘realtà’ dell’architettura. Per il restauro, ad oltre cinquant’anni dal convegno sull’edilizia artistica ferrarese (vero e proprio tavolo di lavoro sui temi della salvaguardia e conservazione del centro storico della città), in considerazione sia dell’impegno profuso attorno al tema dalle istituzioni centrali e periferiche, sia delle ricerche avviate in ambito universitario, sembra utile una riflessione sui criteri conservativi dell’edilizia storica della città che oggi appaiono largamente acquisiti sul piano culturale, ma largamente disattesi nella realtà.

Giornata di Studi "La città di Ferrara: architettura e restauro" (Ferrara, 26 settembre 2012)

DALLA NEGRA, Riccardo;IPPOLITI, Alessandro
2012

Abstract

La giornata di studi vuole essere un’occasione di riflessione sugli studi di storia dell’architettura di Ferrara e sulle tematiche conservative della sua edilizia storica. Per quanto riguarda la storia dell’architettura, dalla definizione di “prima città moderna europea” contenuta negli studi pionieristici di Bruno Zevi, si sono sviluppate nel tempo diverse linee di ricerca, anche innovative, sulle quali è opportuno elaborare una sintesi per individuare percorsi di studio aderenti ad una metodologia storica che sappia confrontarsi con la ‘realtà’ dell’architettura. Per il restauro, ad oltre cinquant’anni dal convegno sull’edilizia artistica ferrarese (vero e proprio tavolo di lavoro sui temi della salvaguardia e conservazione del centro storico della città), in considerazione sia dell’impegno profuso attorno al tema dalle istituzioni centrali e periferiche, sia delle ricerche avviate in ambito universitario, sembra utile una riflessione sui criteri conservativi dell’edilizia storica della città che oggi appaiono largamente acquisiti sul piano culturale, ma largamente disattesi nella realtà.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11392/1890528
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact