Il contributo si articola in: - un saggio introduttivo, che colloca gli orientamenti della cultura architettonica bolognese fra le due guerre mondiali in un contesto in cui il progetto retorico del fascismo avalla l’immagine di una decisa spinta “modernizzatrice” senza tuttavia rinunciare a blandire l’anima più conservatrice e “campanilistica” della città; - n. 52 schede di opere corredate da immagini e da un sintetico commento.

1920-1943: una parentesi aperta

ZAGNONI, Stefano
1984

Abstract

Il contributo si articola in: - un saggio introduttivo, che colloca gli orientamenti della cultura architettonica bolognese fra le due guerre mondiali in un contesto in cui il progetto retorico del fascismo avalla l’immagine di una decisa spinta “modernizzatrice” senza tuttavia rinunciare a blandire l’anima più conservatrice e “campanilistica” della città; - n. 52 schede di opere corredate da immagini e da un sintetico commento.
architettura moderna; guide
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11392/1823107
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact