L’importanza assunta dalla questione energetica negli ultimi anni, in relazione a spinte di carattere non solo economico ma anche culturale, ha profonde ricadute su tutti i settori produttivi e in generale sulla vita dell’intera popolazione mondiale. In questa situazione, che si può senza dubbio considerare critica, l’industria delle costruzioni ha un ruolo, e una responsabilità, di primaria importanza. La presa di coscienza della gravità del problema che questo settore ha acquisito negli ultimi anni ha portato a un atteggiamento sicuramente più responsabile che all’atto pratico ha dato luogo a nuove concezioni tipologiche e costruttive dell’edificio, alla nascita e all’impiego di nuovi prodotti e materiali, a nuovi sistemi impiantistici a basso consumo e ad alto rendimento per non citare anche i sistemi a captazione di energia da fonti alternative. Una larga componente del settore ha risposto con discreta responsabilità al problema e gli attori della progettazione/costruzione hanno cominciato a proporre interventi caratterizzati da una certa attenzione nei confronti del risparmio energetico, spinti da alcune normative di recente emanazione e soprattutto da un mercato più attento e sensibile alle problematiche ambientali e più esperto e cosciente del ruolo dell’edilizia in questa crisi.

P.O.R. Veneto F.S.E. 2007-2013 INVESTIAMO PER IL VOSTRO FUTURO Area dello “Sviluppo del Potenziale Umano” Assegni di ricerca D.G.R. n. 1268 del 26/05/2008 D.D.R. n. 112 del 15/10/2008 “Sistema involucro: studio morfologico di soluzioni di pareti perimetrali leggere/pesanti, di sistemi protettivi e di rivestimento in funzione del contenimento energetico, verifica fisico tecnica e applicabilità nell’edilizia veneta”

ZANNONI, Giovanni
2010

Abstract

L’importanza assunta dalla questione energetica negli ultimi anni, in relazione a spinte di carattere non solo economico ma anche culturale, ha profonde ricadute su tutti i settori produttivi e in generale sulla vita dell’intera popolazione mondiale. In questa situazione, che si può senza dubbio considerare critica, l’industria delle costruzioni ha un ruolo, e una responsabilità, di primaria importanza. La presa di coscienza della gravità del problema che questo settore ha acquisito negli ultimi anni ha portato a un atteggiamento sicuramente più responsabile che all’atto pratico ha dato luogo a nuove concezioni tipologiche e costruttive dell’edificio, alla nascita e all’impiego di nuovi prodotti e materiali, a nuovi sistemi impiantistici a basso consumo e ad alto rendimento per non citare anche i sistemi a captazione di energia da fonti alternative. Una larga componente del settore ha risposto con discreta responsabilità al problema e gli attori della progettazione/costruzione hanno cominciato a proporre interventi caratterizzati da una certa attenzione nei confronti del risparmio energetico, spinti da alcune normative di recente emanazione e soprattutto da un mercato più attento e sensibile alle problematiche ambientali e più esperto e cosciente del ruolo dell’edilizia in questa crisi.
Zannoni, Giovanni
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11392/1814514
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact