Nella Delibera n. 5463 del 9 novembre 1993, vengono indicati gli orientamenti per il ripristino e la tutela delle specie ittiche autoctone; in particolare gli indirizzi gestionali riguardano l’istituzione di zone specifiche per la tutela della fauna ittica, distinte in (Legge Regionale n. 11/93) Zone di ripopolamento e frega (Zrf), Zone di protezione integrale (Zpi), Zone di protezione delle specie ittiche (Zpsi) e Zone a regime speciale di pesca (Zrsp). Nella Provincia di Ferrara, l’istituzione di Zrf è sicuramente l’intervento più attuato. Tuttavia, di fronte al rapido cambiamento ambientale e di composizione dei popolamenti ittici, risulta fondamentale disporre di un continuo aggiornamento dello stato qualitativo delle Zrf in vigore e di una rosa di altre eventuali aventi i requisiti di idoneità. Una prima indagine, compiuta in Provincia di Ferrara nel triennio (1996- 1998), aveva evidenziato un netto cambiamento strutturale della comunità ittica in numerosi siti. Sulla scorta di tali risultati, è stato attivato un progetto che prevedeva il monitoraggio e lo studio di alcuni corsi d’acqua della Provincia di Ferrara particolarmente pregiati e collegati a zone di tutela della fauna ittica ed in particolare le Zrf, con particolare attenzione alle specie autoctone di particolare pregio, come tinca e luccio e a quelle di particolare interesse alieutico, quali pesce gatto e lucioperca.

Progetto per lo studio e il monitoraggio di alcuni corsi d’acqua particolarmente pregiati e collegati a zone di tutela della fauna ittica

CASTALDELLI, Giuseppe;LANZONI, Mattia;MANTOVANI, Sara;ROSSI, Remigio
2007

Abstract

Nella Delibera n. 5463 del 9 novembre 1993, vengono indicati gli orientamenti per il ripristino e la tutela delle specie ittiche autoctone; in particolare gli indirizzi gestionali riguardano l’istituzione di zone specifiche per la tutela della fauna ittica, distinte in (Legge Regionale n. 11/93) Zone di ripopolamento e frega (Zrf), Zone di protezione integrale (Zpi), Zone di protezione delle specie ittiche (Zpsi) e Zone a regime speciale di pesca (Zrsp). Nella Provincia di Ferrara, l’istituzione di Zrf è sicuramente l’intervento più attuato. Tuttavia, di fronte al rapido cambiamento ambientale e di composizione dei popolamenti ittici, risulta fondamentale disporre di un continuo aggiornamento dello stato qualitativo delle Zrf in vigore e di una rosa di altre eventuali aventi i requisiti di idoneità. Una prima indagine, compiuta in Provincia di Ferrara nel triennio (1996- 1998), aveva evidenziato un netto cambiamento strutturale della comunità ittica in numerosi siti. Sulla scorta di tali risultati, è stato attivato un progetto che prevedeva il monitoraggio e lo studio di alcuni corsi d’acqua della Provincia di Ferrara particolarmente pregiati e collegati a zone di tutela della fauna ittica ed in particolare le Zrf, con particolare attenzione alle specie autoctone di particolare pregio, come tinca e luccio e a quelle di particolare interesse alieutico, quali pesce gatto e lucioperca.
2007
miglioramento ambientale; progetti finalizzati; Emilia-Romagna; Provincia di Ferrara
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11392/1732247
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact